Pro3dure: resina per bite flessibili e altre novità

Staff Blog, Novità, Pro3dure Leave a Comment

Pro3dure ha di recente presentato la sua nuova resina per bite flessibili Printodent GR-22 flex. L’IDS 2021, tenutosi alla fine del mese scorso, è stata un’occasione per parlare di questa ed altre novità.

printodent img

L’azienda tedesca, specializzata in resine per il settore dentale e audiologico, vanta un’ampia gamma di materiali, in crescita di anno in anno. Nel 2021 inoltre Pro3dure ha scelto di chiamare Printodent la sua linea dentale, per creare un catalogo specifico per questo settore. Consultando il loro portfolio di resine è quindi possibile avere una panoramica delle applicazioni attualmente realizzabili con la stampa 3D in tale ambito.

Quest’anno Pro3dure, oltre a presentare la Printodent GR-22 per bite flessibili, proprio in occasione dell’IDS ha annunciato l’arrivo di altre novità. Una nuova resina per modelli, la Printodent GR-13.3, e alcune resine in versione “high impact”, ovvero con un inferiore livello di tossicità riproduttiva.

Ma quali sono le caratteristiche di questi nuovi materiali?

Printodent GR-22, resina per bite flessibili

La resina per bite flessibili, Printodent GR-22 flex, è stata appositamente ideata da Pro3dure per realizzare questa applicazione dentale.resina per bite flessibili img

Si tratta di un materiale biocompatibile, con una durezza di 65 shore D.  Printodent GR-22 flex diventa flessibile con la temperatura corporea e si adatta quindi in modo ottimale alla superficie del dente. Questo aumenta il comfort di utilizzo e riduce al minimo il rischio di fratture.

Inoltre la sua flessibilità compensa eventuali imprecisioni, che possono verificarsi sia nel procedimento standard di presa dell’impronta, sia nel caso di scansioni intraorali.

Printodent GR-13.3, resina per modelli ortodontici

Printodent GR-13.3 è la nuova resina Pro3dure per modelli dentali, che andrà ad aggiungersi alla GR-13, 13.1 e 13.2. Questo materiale di colore bianco è ideale per la termoformatura e per l’utilizzo con resine composite.

Nel caso della termoformatura garantisce la stabilità termica necessaria. Per quanto riguarda invece le resine dentali composite, se applicate a modelli stampati con la GR-13.3, la fase di distacco sarà molto più semplice. Non sarà infatti necessario utilizzare particolari agenti di rilascio.

Infine questa resina è facile da pulire e consente quindi un processo efficiente di finitura del modello.

Resine Printodent “High Impact”

Alcune resine Printodent saranno presto disponibili anche nella versione “high impact”. Si tratta della GR-10.1 (per dime chirugiche), della GR-11.1 (per portaimpronte), della GR-14.2 (per basi protesiche) e della GR-21.1 (per prototipi di protesi dentali).

Grazie a queste nuove formulazioni è stato possibile eliminare totalmente i possibili componenti tossici, aumentando così significativamente la biocompatibilità. Anche i materiali “high impact” possono inoltre essere sterilizzati in autoclave.

Le novità introdotte da Pro3dure vanno quindi sia nella direzione di creare nuovi materiali, sia di migliorare quelli esistenti.

Vuoi maggiori informazioni sulle resine Printodent? Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.