Vi presentiamo Dr. Dryer di Meccatronicore

Staff Blog, Meccatronicore, Novità Leave a Comment

Il 28 marzo, al MECSPE di Parma, Meccatronicore presenterà Dr. Dryer, tecnologia di cui noi saremo unico distributore ufficiale in Italia. 

Oggi vogliamo cominciare a raccontarvi qualcosa sulle sue caratteristiche.

A cosa serve Dr. Dryer?

Dr. Dryer risponde a una delle esigenze fondamentali di chi utilizza stampanti 3D a tecnologia FFF, ovvero la possibilità di deidratare i filamenti in modo da ottimizzare la qualità della stampa.

Con l’andare del tempo infatti i consumabili, in particolare nel caso di materiali come il PLA e il Nylon, tendono ad assorbire l’umidità, creando problemi in fase di stampa o di post-stampa. E’ possibile, ad esempio, che un filamento non deidratato possa causare l’ostruzione degli ugelli, la scarsa adesione al piano di stampa e la deformazione dell’oggetto finito.

Come funziona?

Con Dr. Dryer è possibile riportare i filamenti al loro stato iniziale per mezzo di un sistema di deumidificazione combinato. Tale procedimento avviene infatti tramite il sistema di riscaldamento “Active Fan”, che produce movimenti circolatori di aria calda, e tramite il filtro a sali. L’aria calda fa evaporare le particelle d’acqua presenti nel consumabile e il filtro trattiene l’umidità presente nell’aria. Alla fine del processo di deidratazione un secondo trattamento andrà ad eliminare l’umidità assorbita dal filtro.

Tale procedimento riprende quello utilizzato durante la fabbricazione dei filamenti, in particolare nel momento dell’estrusione, ed è stato infatti studiato da Meccattronicore in collaborazione con i più esperti produttori di tali materiali.

Il vano interno di Dr. Dryer può contenere fino a 3 bobine, da 750 gr a 2,8 kg l’una, oppure 2 bobine da 5 kg l’una.

Lo schermo touch screen da 3,2” integrato consente di scegliere fra alcuni programmi di deumidificazione preimpostati, a seconda della tipologia di materiale, oppure di crearne di personalizzati. E’ possibile memorizzare fino a 50 programmi.

Dr. Dryer permette infine di effettuare la deidratazione dei filamenti anche durante la fase di stampa, grazie a tre uscite presenti sulla parte superiore del dryer. Ogni uscita è dotata di un encoder che permette di controllare la quantità di consumabile utilizzata e di evitare quindi fermi stampa causati dall’esaurimento del filamento.

Questa è solo una breve anticipazione delle caratteristiche di Dr. Dryer, come sempre per chiarimenti o ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.