Ponte provvisorio 3 elementi by Bilcotech

Gr-17, La resina biocompatibile per la stampa 3D nel settore Dentale

Staff Blog 2 Comments

Pro3dure è un’azienda tedesca innovativa che si occupa della ricerca e dello sviluppo di resine per la stampa 3D rivolte a settori professionali che richiedono una certa precisione e qualità del materiale.

La sua semplice filosofia è quella di soddisfare esigenze specifiche e contribuire allo sviluppo di innovazioni applicative in questi settori specifici.

Per il settore dentale Pro3dure ha ideato una vasta gamma di resine che permettono di cimentarsi tra le principali applicazioni esistenti e oltre.

Un perfetto esempio della costante ricerca di questa azienda è l’ampliamento della serie di resine per stampanti 3D GR.

In questa serie GR camminiamo con disinvoltura tra resine calcinabili, funzionali alla produzione di dentiere, resine che riproducono sia nel colore che nella consistenza i tessuti gengivali, resine per la produzione di apparecchi ortodontici, resine per la realizzazione di porta impronte, resine per la realizzazione di dime chirurgiche, resine emocompatibili per il maxillo-facciale (chirurgia che si occupa delle patologie che affliggono le ossa mascellari e la faccia in generale, pertanto sono suo appannaggio la traumatologia, l’oncologia, le malformazioni congenite ed acquisite e la chirurgia pre protesica) e resine per la realizzazione di protesi temporanee.

Oggi vi parliamo della resina Gr-17, una resina biocompatibile funzionale alla produzione additiva di corone e ponti provvisori di colorazione A3 di classe IIA con una durata certificata 30 giorni continuativa all’interno della cavità orale.

La caratteristica che la differenzia dalla altre resine in commercio esistenti per la stampa 3D consiste in una maggiore resistenza meccanica rispetto al classico modulo 4500<ma, permettendo in questo modo di ottenere ponti provvisori sino a 4 elementi con un costo di produzione estremamente vantaggioso dal momento che il costo per la stampa di un provvisorio è di circa 17 centesimi e che con un litro ottengo approssimativamente 3000 unità.

L’utilizzo della resina Gr-17, creata appunto per la realizzazione di tali protesi, produce un perfetto modello digitale subito pronto all’utilizzo senza margini di errore umano o lavorazioni post stampa.

La stampa 3d anche in questo caso permette di accelerare il flusso di lavoro senza rinunciare alla qualità del risultato e abbassando i margini di errore possibili esistenti sia rispetto ai metodi manuali che a quelli più moderni che si avvalgono dell’utilizzo di frese.

Inoltre, lavorando per addizione non ho sprechi di materiale ed è possibile eliminarne altri e quindi abbattere costi di produzione notevoli (pensate a tutti i materiali necessari per la realizzazione di un modello provvisorio realizzato manualmente).

Un ulteriore vantaggio è sicuramente quello di poter realizzare allo stesso tempo più unità o elementi e potersi dedicare ad altro mentre la stampante lavora, dal momento che una volta avviata la stampa non è necessario alcun intervento.

La nostra camminata a braccetto con Pro3dure nel ramo del provvisorio per il momento è giunta al termine ma noi non ci fermiamo qui.

Saremo presenti assieme loro Sabato 19 Maggio alle ore 15:00 per la presentazione di questo interessante marchio con il quale abbiamo iniziato una sfida sul territorio italiano come distributori esclusivi.

La presentazione avverrà presso il rinomato trade show Expodental 2018.

Vi aspettiamo numerosi per approfondire questa interessante conoscenza che sicuramente sta già portando il suo contributo nei processi digitalizzati direttamente al nostro stand 22 Bilcotech situato nel padiglione c2.

 

Comments 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.