formfutura

FORMFUTURA PRESENTA UN FILAMENTO DI POLIPROPILENE PER USO ALIMENTARE

Staff Novità Leave a Comment

FormFutura Centaur PP

FormFutura Centaur PP

Formfutura, la nota casa olandese produttrice di una vasta gamma di materiali termoplastici per la stampa 3d, si propone ancora una volta con un filamento tecnico dalla caratteristiche interessanti.

Si tratta di un Polipropilene con una certificazione europea per il contatto con gli alimenti.
Questo filamento ha un diametro di 2,85 mm o 1,75 mm e quindi può essere utilizzato da tutte le stampanti a filamento senza escluderne nessuna e avere a disposizione tutto il mercato potenziale per la tecnologia fff.
Si presenta con una disponibilità di formati che vanno dai 300 g. agli 8000 g con un prezzo di circa
70 euro al Kg. ed è possibile poterlo testare senza doversi esporre all’acquisto di grandi quantitativi grazie alla disponibilità di campioni da 50 g. distribuiti al prezzo di circa 5 euro.
Come sempre la nota casa produttrice olandese è attenta ai minimi dettagli inerenti alle esigenze di mercato sia tecniche che commerciali.

Il PP Formfutura è un materiale dall’elevata viscosità e resistenza, igroscopico ed essendo un polimero compatto con una forte adesione interstrato si presenta esente dalla facile creazione di crepe o delaminazione del materiale.
La sua temperatura di estrusione è compresa tra i 220 gradi e i 240 gradi, quindi accessibile a tutte le stampanti 3d a filamento in commercio.
Le sue caratteristiche a livello di resistenza ed elasticità sono simili a quelle del nylon ma è più facile da stampare e da gestire perché subisce meno ritiri.
Queste caratteristiche tecniche unite alle certificazioni europee per il contatto con gli alimenti fanno in modo che si possa utilizzare per diverse applicazioni includendo a 360 gradi il settore alimentare.
Può essere sicuramente utile per la prototipazione in campo meccanico per via delle sue caratteristiche di resistenza ed elasticità e in qualche occasione per la realizzazione di modelli direttamente funzionali o che possono essere messi in sinergia al fine di poterne studiare i comportamenti.
Anche per l’industria del packaging risulta un’ottima soluzione sia per la prototipazione che per la realizzazione di contenitori (bottiglie, stampi per alimenti) personalizzati.
Il materiale è possibile metterlo in microonde e in lavastoviglie senza subire modificazioni o deteriorazioni.
Pensate alla possibilità di realizzare un alimento con una forma personalizzata che può essere utilizzato direttamente anche in fase di cottura o una bottiglia personalizzata che può contenere direttamente il liquido interessato.
Il PP è quindi funzionale alla realizzazione di prodotti finiti per l’industria alimentare e non solamente prototipi.
Pensate ai costi che si possono abbattere realizzando direttamente un contenitore che può stare a contatto con gli alimenti direttamente nel proprio laboratorio senza doversi affidare alla realizzazione di un solo stampo realizzato appositamente.
Come è possibile notare in questo momento della stampa 3d sono particolarmente importanti le ricerche sui materiali che rendono fruibile la tecnologia ai diversi settori industriali e quindi accessibile ad un maggior numero di persone creando maggiori possibilità di business e di miglioramento dei processi tradizionali.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.